Dare la giusta importanza al recupero post allenamento ha diversi benefici, che vanno aldilà del riuscire a smaltire bene la stanchezza.
È un fattore spesso trascurato, ma il rischio è proprio quello di vanificare i propri sforzi. Può infatti avere ripercussioni sull’aumento della massa muscolare, sulla perdita di peso e sullo stato di salute. Un organismo sotto stress o affaticato, infatti, ha come conseguenza un abbassamento delle difese immunitarie, esponendoci molto più facilmente ai mali di stagione.
Ecco qualche consiglio utile per mantenere tutto in equilibrio.

Recupero post allenamento: tre consigli utili

Se puntate alla crescita muscolare, è bene sapere un piccolo ma importante segreto: il processo inizia proprio ad allenamento finito. Per questo può rivelarsi fondamentale, a fine workout, avere almeno un paio di accortezze che vanno dal giusto riposo alla giusta alimentazione.

E non è soltanto una questione legata agli obiettivi da raggiungere: un muscolo non riposato e affaticato è un muscolo a rischio lesioni.

Il ruolo del riposo e del sonno

Abbiamo appena detto che è nel momento in cui richiudiamo il borsone post palestra hcei l nostro organismo avvia il processo di crescita muscolare.
È un processo che ha bisogno dei suoi tempi e che va assecondato con il giusto riposo e on con un ulteriore affaticamento. È importante, infatti, non farsi prendere la mano e stabilire con criterio la frequenza degli allenamenti.
Un consiglio utile è quello di concedere tra le 24 e le 72 ore di riposo al gruppo muscolare su cui si è lavorato.

Altrettanto che i muscoli, ha bisogno di riposare tutto il corpo: qui l’importanza del sonno. La mancanza di sonno è tra le cause principali dell’aumento dello stress. Questo si riflette a livello ormonale e, di conseguenza, anche nella vita di tutti i giorni: vi sentirete affaticati e avrete difficoltà a rimanere concentrati. A livello di prestazioni sportive, invece, durante il sonno vi è una maggiore concentrazione degli ormoni che “lavorano” sulla crescita muscolare, ovvero gli anabolici. Altrettanto, si riduce l’attività degli ormoni catabolici.

Accorgimenti a tavola e non solo: l’alimentazione e l’idratazione

Non stare a pensare solo a contare le calorie: le calorie sono tue amiche! Dopo un allenamento intenso è importante consumare un pasto che ci aiuti a livello energetico e non solo. Preparati un pasto a base di carboidrati e proteine: i primi aiutano a ripristinare le scorte di glicogeno nell’organismo (e quindi le scorte energetiche); le seconde al recupero e alla costruzione della massa muscolare.
Inoltre, puoi affiancare alla tua alimentazione degli integratori scelti secondo criteri ben precisi: consultati sempre con un professionista prima di assumerli.

acqua e allenamento

Alimentazione e idratazione sono fondamentali per un buon recupero. Fatti consigliare, anche per l’uso di integratori.

Altrettanto (attenzione! Consiglio valido per tutti e non solo per gli sportivi!) è importante bere la giusta quantità di acqua. Per il recupero muscolare, l’ideale sarebbe berne almeno due litri al giorno, e sopratutto bere post allenamento. L’acqua aiuta a tenere i muscoli idratati alleviando il senso di fatica e aiuta il processo metabolico.

Recupero post muscolare a fine e post allenamento

Che lo chiamiate stretching o allungamenti, poco importa: l’importante è che gli dedichiate il giusto tempo. Gli allungamenti sono esercizi tesi ad aumentare la flessibilità del muscolo, che hanno come beneficio quello di ridurre il senso di affaticamento e indolenzimento. Aiutano, inoltre, a ridurre la produzione di cortisolo, l’ormone dello “stress”. Riserva la parte finale del tuo allenamento ad una sessione di allungamenti, con un tempo che va dai venti ai sessanta secondi per ogni muscolo che hai fatto lavorare.

allungamenti

Dedica il giusto tempo agli allungamenti: aiutano il muscolo nel recupero post allenamento

Allenamento fatto, doccia fatta… dove ho messo le chiavi della macchina? Se puoi, lasciala a casa! Un altro modo per recuperare post allenamento, infatti, è dedicarsi subito dopo ad altra attività fisica. Torna a casa a piedi o in bicicletta: continuerai a stimolare la circolazione nei muscoli aiutando ad alleviare eventuali dolori.

Programmare gli allenamenti con un personal trainer

Programmare gli allenamenti con cura, scegliere il giusto tipo di alimentazione, eseguire i giusti esercizi di allungamento: sicuri di farcela da soli? Nella costruzione del proprio benessere è meglio non andare a tentativi: il rischio è di rimanere delusi dai risultati o, peggio, di arrecare danno a se stessi.
La persona che può seguirti in tutto questo è sicuramente il tuo personal trainer.
Se sei di Catania e vuoi trovare il tuo PT di fiducia, contatta Daniela Bellavia, personal trainer e Wellness Coach presso il Centro Clinico Eden in via Attanasio Natale 47. Ti aiuterà a trovare l’allenamento più adatto a te, seguendoti nella tua corsa verso i tuoi obiettivi… con i giusti tempi di recupero!