Allenarsi con il caldo? Si, non è un ossimoro, ma una sfida da affrontare e portare a compimento: anche d’estate. È una questione di strategia. Studiare un piano d’attacco alle calorie che parta dalla base, ovvero proprio dall’equipaggiamento: mettete da parte i vostri indumenti super sexy, aderenti e scuri, e puntate a tessuti chiari e traspiranti, che agevolino la naturale termoregolazione del corpo.

Cappellino e crema solare se ti alleni all’aria aperta: proteggi sempre la testa dal calore diretto, e ricordati che mentre sei concentrato a faticare la tua pelle è sempre esposta al sole e a rischio scottature.

Allenarsi in estate: consigli contro il caldo

Se ti serve una linea guida per strutturare i tuoi allenamenti, a fine articolo troverai un video tutorial per un Total Body brucia grassi, che potrai fare tanto all’aperto quanto in casa.

Cos’altro ti serve per vincere la tua sfida contro il caldo? Continua a leggere!

Allenati la mattina presto

I primi tempi potrebbe sembrare uno choc, ma vedrai che presto ci prenderai l’abitudine e ti sembrerà naturale: un po’ come la gazzella che si sveglia sapendo che dovrà cominciare a correre, sarà il tuo stesso corpo a inviarti il segnale di “Sono pronto!” appena sveglio. Con un ulteriore pro: fare sport a stomaco vuoto aiuta a bruciare più facilmente le calorie provenienti dalle nostre riserve di grasso.

Come per ogni regola, ci sono gli opportuni distinguo da fare: lo sport all’alba non va bene per tutti, o comunque non senza i dovuti accorgimenti. Per esempio, per un soggetto diabetico potrebbe essere opportuno consultare il medico prima di darsi ad un allenamento a stomaco vuoto, e tenere sempre d’occhio l’impatto dell’attività fisica sui livelli di glicemia.

Numero due, svegliarsi presto ok, ma non a discapito delle ore minime di sonno. La mancanza di riposo si ripercuote su più livelli sul tuo organismo, andando anche a compromettere i tuoi obiettivi di linea.

Non puoi andare a correre di mattina presto? Parchi cittadini o lungomare possono sembrare una buona alternativa, magari in un’ora del giorno più fresca, ma tieni sempre conto della componente inquinamento. Preferisci a questo punto, quando possibile, luoghi chiusi e climatizzati.

Idrata e reidrata

Quanto volte abbiamo già sottolineato, in altri articoli, l’importanza dell’idratazione? Non abbastanza! È talmente fondamentale da essere sempre la giusta occasione per ricordarlo. A maggior ragione in estate, reintegrare i liquidi post-allenamento è un’attenzione in più che puoi dare al tuo organismo.

Anzi, sarebbe ancora più opportuno distinguere idratazione e reidratazione. La prima dovrebbe essere indipendente dall’allenamento: un’accortezza continua nella nostra giornata. Relativamente allo sport, anche iniziare ad idratarsi mezzoretta prima può aiutarci nella gestione dei liquidi una volta iniziata l’attività. Idrata il tuo fisico anche durante l’allenamento: un giusto equilibrio potrebbe essere bere 150 ml ogni 15-20 minuti di attività.

La reidratazione, invece, riguarda i liquidi che assumerai a fine esercizio fisico. Regola d’oro? Non reintegrare con bevande gassate se non vuoi andare incontro a mal di stomaco; calibra invece sul tipo di attività svolta, la possibilità di aggiungere vitamine e sali minerali.

Take your time

La palestra chiude per la pausa estiva? Fa troppo caldo per pensare di mettersi le scarpette e correre? No, non sono scuse, e i tuoi obiettivi ti stanno già guardando con disappunto. È anche vero, tuttavia, che vanno sempre ascoltati i segnali del proprio corpo. Così, se da un lato è buono tenere alto l’umore, non perdere la motivazione e cercare alibi, dall’altro è anche opportuno non sottovalutare segnali di stanchezza, come possono esserlo crampi o capogiri. Potrebbero essere spia di altri malesseri (come carenza di qualche sostanza in particolare) che con il caldo diventa più difficile da gestire.

Al tempo stesso, le vacanze non durano per sempre: non essere troppo rigida nei confronti del tuo piano di allenamento: puoi anche sostituire i tuoi giri di pista o sessioni al bilanciere con una bella nuotata, in una giornata di relax per la mente e per il corpo.

Allenarsi in estate… e con criterio

…oppure puoi farti seguire da chi non va mai in vacanza, ed è pronto a sostenerti sia nei tuoi allenamenti indoor che all’aria aperta: il personale traiener. Se sei di Catania e dintorni, puoi avvalerti dell’esperienza di Daniela Bellavia, personal trainer e Dottoressa in Scienze Motorie oltre che in Scienze della Nutrizione umana. Grazie a questa doppia competenza, saprà consigliarti a 360 gradi, calibrando sforzi e reintegrazioni alla tua condizione fisica e ai tuoi obiettivi.