Sembra essere la nuova moda del fitness, ma se tutti vogliono farlo un motivo ci sarà: stiamo parlando del calisthenics.

Il termine scelto per definire questa disciplina, calisthenics, è pieno di significato e serve ad introdurci nel suo mondo. Deriva infatti dalla fusione di due parole greche, che inquadrano gli obiettivi finali di questo tipo di workout: kallos, bellezza, e sthénos, forza.
Scopriamo di più.

Cos’è il calisthenics

Con calisthenics si intendo un tipo di allenamento il cui obiettivo è donarti un corpo definito, funzionale ed agile, lavorando su tutti i distretti muscolari e aiutandoti a bruciare molte calorie ed eliminare i grassi. Insomma, un corpo bello e forte!

Il tipico workout consiste in una serie di esercizi che, nel tempo, aumentano gradualmente di difficoltà una marcia in più, perché la sfida continua non permette certo di annoiarsi! Gli esercizi scelti puntano spesso ad assumere delle posizioni significative per il potenziamento o scioglimento di muscoli e tessuti. Anche la complessità delle posizioni da raggiungere aumenta di sessione in sessione.
Sono esercizi di tipologia sia aerobica che anaerobica che, per grandi linee, potremmo raggruppare intorno a tre aree di pertinenza:

  • quelli che agiscono sulla parte superiore del corpo (bicipiti, tricipiti, pettorali, deltoidi e avambracci), come i piegamenti e ed esercizi alla sbarra (pull-up e chin up);
  • l’azione sul core (l’addome) con sessioni di crunch, plank, sit-up e hollow position;
  • il lavoro sulla parte inferiore, per il quale l’esercizio principale è sempre lo squat.

Di cosa avrai bisogno per il tuo allenamento di calisthenics? Niente più che una sbarra e di due sostegni da usare come parallele: l’attrezzatura di base per poter eseguire tutti gli esercizi a corpo libero.

il calishtenics

Sebbene il calisthenics non necessiti di attrezzature, puoi integrare alcuni esercizi che le prevedano nel tuo allenamento

Quali sono i benefici del calisthenics?

Il calishtenics è un allenamento in continua evoluzione, che cambia man mano che conquisti i tuoi obiettivi diventando sempre più impegnativo. È anche un allenamento che, proprio in funzione dei tuoi obiettivi (perdere peso, scolpire, definire), puoi modificare e adattare.

Non è solo una questione di bellezza estetica: con questa disciplina puoi agire in profondità e trarre diversi benefici. Puoi migliorare la tua postura, la mobilità e la flessibilità articolare, o ancora, affiancarlo come allenamento per migliorare le proprie prestazioni nello sport che si pratica di solito.

la verticale nel calisthenics

L’handstand è una delle posizioni che puoi acquisire nel calisthenics: la sua giusta esecuzione serve a migliorare l’apertura delle spalle e sciogliere i muscoli e tessuti coinvolti

Perché farsi seguire da un personal trainer?

Sebbene sia uno sport che puoi “portare” sempre con te, non necessitando di attrezzature specifiche per eseguire gli esercizi, farti seguire da un professionista potrebbe essere un’ottima idea.
Innanzitutto, occorre valutare la situazione di partenza quanto a forza e mobilità per scegliere cosa e quanto eseguire. Potrebbe infatti rivelarsi necessario aiutarsi con stretching ed esercizi di mobilità articolare prima di darsi all’allenamento. Secondariamente, si tratta di una serie di movimenti a corpo libero, senza le macchine a correggere l’esecuzione, quindi meglio se osservati dall’esterno. In entrambi i casi, improvvisando, il rischio di infortuni è dietro l’angolo.
Il personal trainer può inoltre aiutarti nel definire il tuo obiettivo e scegliere il programma più adatto  in funzione di questi. Tieni anche sempre in conto che il calisthenics cambia nel tempo: è sempre meglio farsi consigliare prima di introdurre modifiche al programma al di fuori dalla propria portata.

Abbiamo stuzzicato la tua curiosità? Vuoi rimetterti in forma prima dell’estate? Allora contatta Daniela Bellavia, personal trainer e wellness coach a Catania. La trovi presso il Centro Clinico Eden in via Attanasio Natale 47.