Mangiare uova fa bene o fa male? Esiste una correlazione tra il consumo di uova e l’aumento del colesterolo nel sangue?

Come al solito, prendo spunto dalle vostre domande più frequenti per sviluppare temi spesso avvolti da mistero o dicerie, analizzandoli in maniera scientifica.

Le uova, il loro consumo e la quantità da inserire all’interno di un’alimentazione sono argomenti ricorrenti in fase sia di consulenza che di creazione dei piani alimentari.

Com’è noto, le uova sono ricche di proteine “nobili” e quindi da sempre menzionate e incluse in tutti i tipi di alimentazione. Ma che correlazione c’è tra il loro consumo e l’aumento di colesterolo nel sangue?

Considerate che un uovo di medie dimensioni contiene tra i 200 e i 220 milligrammi di colesterolo, ovvero quasi l’80% del fabbisogno giornaliero. A contenere il colesterolo è esclusivamente il tuorlo – il “rosso” – dell’uovo: dati alla mano, la stima è di circa 1,35 grammi di colesterolo ogni 100 grammi di tuorlo.

All’alta presenza di colesterolo nelle uova intere – motivo per il quale si preferisce solitamente il consumo del solo albume, ricco di proteine – fa da contraltare la presenza di numerose e preziose sostante nutritive: dai grassi essenziali alle lecitine, queste ultime fondamentali per ridurre l’assorbimento dello sterolo nell’intestino.

Allora, dato quanto detto sinora, esiste o no una correlazione tra il consumo di uova e l’aumento del colesterolo ematico? In realtà, per quanto la logica possa far pensare il contrario, non è dimostrato che un’alimentazione ricca di uova produca in automatico un aumento proporzionale del colesterolo nel sangue.

Questo perché, come detto, i tuorli delle uova contengono anche quello che potremmo definire “antidoto” all’assorbimento del colesterolo nel sangue, ovvero le lecitine.

Quindi – altra domanda fatidica e ricorrente – quante uova è opportuno consumare all’interno di una dieta equilibrata?

Anche una al giorno, per diversi motivi e con qualche appunto:

  • gli alimenti incidono solo per il 30% all’innalzamento della colesterolemia
  • fumo, obesità e sedentarietà sono le vere minacce per la salute in generale e per il nostro sistema cardiovascolare in particolare, quindi ok alle uova se associate ad uno stile di vita sano
  • Un organismo sano riesce autonomamente a regolare il livello di colesterolo nel sangue

Quindi, in definitiva, in assenza di controindicazioni particolari (patologie del sangue e ipercolesterolemia) via libera alle uova all’interno dell’alimentazione, se – e solo se – associate ad attività fisica costante e rispetto del proprio corpo, che poi sarebbero le basi per qualunque prospettiva di mantenimento di buona salute, a prescindere da ciò che mangiamo.

Se hai bisogno di una consulenza specifica su nutrizione e personal training, compila questo semplice form e ti contatterò in poco tempo: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdJ4wp4VWiEUPEX11byNOlG9HaFCe4oQbzd5Am8tqCLqBMgpg/viewform?fbclid=IwAR2Kvx32SDDHIb1qdKeLnc-OFEE38r22of7m9phxhi3nZdX5wif9sfWqr-0

Per maggiori info, puoi contattarmi anche sui miei canali social, ai miei recapiti telefonici, per email o puoi passare a trovarmi presso il mio studio di Via Duca degli Abruzzi, 205B a San Giovanni la Punta, in provincia di Catania.