La rieducazione posturale globale più frequentemente definita con le iniziali R.P.G. è un metodo di lavoro “globale” che utilizza il corpo o materiali di supporti come elastici, fitball ecc al fine di prolungare l’allungamento muscolare attivo fino all’estremità degli arti.
Si parte con posizioni di stiramento muscolare sulle zone con maggiore tensione al fine di scioglierle e donare al soggetto un equilibrio corporeo e il conseguente rilassamento muscolare.
Durante le sedute si porrà maggiore attenzione alla respirazione. Un buon funzionamento dei muscoli respiratori e principalmente del diaframma sono fondamentali per ottenere un equilibrio corporeo e maggiore ossigenazione.
A chi è consigliata l’R.P.G?

  • a tutti i soggetti con algie (dolori) vertebrali
  • contratture e tensioni muscolari
  • a chi possiede atteggiamenti posturali scorretti
  • disfunzioni respiratorie
  • mancanza di equilibrio

La ginnastica correttiva invece è un metodo più specifico che ha lo scopo di limitare l’evoluzione di problemi posturali in cui sono evidenti alterazioni strutturali, le quali limitano le funzioni di alcuni parti del corpo.
Con essa è possibile correggere difetti della colonna vertebrale, dalla scoliosi, all’iperlordosi lombare, al dorso cuvo ecc attraverso esercizi mirati al rafforzamento di alcuni muscoli e lavorando in diverse posizioni.