Non esiste una sola risposta alla domanda “Quante volte andare in palestra?”: per farlo occorrerebbe intanto rispondere con un’altra serie di domande. Per esempio: qual è il tuo obiettivo? Da quanto tempo hai cominciato ad allenarti? E così via dicendo. Soprattutto, non è una risposta che dovresti darti in autonomia: il fai-da-te è tendenzialmente da escludere in capo di equilibrio e salute dell’organismo.

Sono infatti diversi i parametri da tenere in considerazione quando si stabilisce la frequenza degli allenamenti settimanali e hanno tutti a che fare con la situazione individuale.

Compreso quanto l’allenamento possa influire sull’equilibrio della persona: non deve, quindi, diventare ulteriore fattore di stress e affaticamento, ragione di disagio anziché di benessere.

Perchè fa bene allenarsi frequentemente?

Sono diverse le ragioni per cui allenarsi più volte alla settimana aiuta ad ottenere risultati migliori e a gestire anche meglio la stanchezza. Devono però essere allenamenti ragionati: per esempio, non insistere sempre e con la stessa intensità sugli stessi distretti muscolari, ma alternare il lavoro e fare a questi i giusti tempi di recupero.

Tenendo conto delle necessarie accortezze, i vantaggi sono principalmente questi:

  • il muscolo allenato frequentemente è ben irrorato, e di conseguenza più sano e in grado di rispondere meglio all’allenamento;
  • si mantiene sotto stimolo la sintesi proteica, un processo che si avvia a dopo l’allenamento e si mantiene crescente per le successive 24-48 ore.

La frequenza degli allenamenti

Nota bene: la frequenza dell’allenamento, come accennato prima, va a braccetto con il “da quanto tempo” ci sia allena.

Per i novellini, infatti, una media di due o tre volte la settimana potebbe risultare sufficiente per iniziare a metter esu massa muscolare e perdere peso. Tre volte potrebbe essere anche il numero ideale per chi si allena già da un po’ e ha superato la fase di “stimolazione” dell’organismo, ma devono essere sessioni ben strutturate così da sfruttare al massimo il tempo ad esse dedicate.

Dalle quattro volte in su siamo già su un livello medio alto, ma anche in questo caso dipende da come si imposta l’allenamento. Se di breve durata o non particolarmente intense, quattro volte alla settimana sono fattibili anche per un beginners più volenteroso.

Dalle cinque volte alla settimana, siamo nel campo degli sportivi di livello intermedio se non addirittura avanzato. Il corpo deve essere abituato a sopportare una frequenza così alta e l’allenamento deve permettere comunque i giusti tempi di recupero per ogni distretto muscolare interessato.

Come impostare gli allenamenti e la frequenza

Frequenza e intensità dell’allenamento devono essere in equilibrio tra loro, specialmente in relazione all’obiettivo da raggiungere. Sono infatti differenti le soluzioni se, per esempio, ci si allena per mettere su massa muscolare, per definirla o ancora per perdere peso.

Per calibrare bene i tuoi sforzi e avere il massimo dei risultati, il consiglio è sempre quello di farsi seguire da chi degli allenamenti ne ha fatto un mestiere: il personal trainer.

Se sei alla ricerca di un PT su Catania e dintorni, contatta Daniela Bellavia, PT e wellness coach presso il Centro Clinico Eden in via Natale Attanasio 47.

Insieme stabilirete il tipo di workout da intraprendere e come modulare i tuoi allenamenti in base ai tuoi progressi nel tempo.